NICOLA DINATO: UNA CUCINA TRA MENTE, CORPO E ANIMA.

Al ristorante Feva di Castelfranco Veneto si torna a casa...

La filosofia dello chef Nicola Dinato parte dal nome del suo ristorante, ”Feva”, la “menda” di famiglia, ovvero il soprannome che si dava al ceppo familiare, una sorta di identità delle proprie origini che si tramandava di generazione in generazione.

Tutto parte dalle nostre radici, dal chi siamo e dal dove veniamo.

E sono proprio le origini che lo chef ricerca nel suo territorio, elementi che la terra partorisce sapientemente e naturalmente nel posto giusto al momento giusto, elementi che nascono da un’energia che non ha bisogno di forzature.

La ricerca di prodotti dimenticati, il rapporto con i piccoli produttori che lavorano la terra come facevano i nostri nonni…Nicola Dinatoracconta con entusiasmo e passione il piacere di ricercare gli elementi più nascosti delle nostre tradizioni, perché la cosa più bella è riscoprire la nostra essenza, sentendo di appartenere a quei gusti e a quei luoghi da sempre.

Ogni piatto così diventa un viaggio nel passato, un ritorno ai ricordi, che lo chef interpreta in 3 menu:

ANIMA: “tutto ciò che è più puro e spontaneo, è qualcosa che non si può cogliere e addomesticare”.

Un menu che cambia giorno per giorno in base a ciò che la natura regala.

MENTE: “la casa che custodisce i nostri ricordi”

È il menu dei “classici” tradizionali, quelli che fanno rivivere la storia di un territorio e della sua gente, dei suoi usi e costumi, della famiglia che si riunisce la domenica...

CORPO: “la materia, le radici, la scoperta della nostra identità fisica”

Un menu di sostanza dai sapori veneti più decisi.

Da Feva ci si sente un’unica grande famiglia, ogni percorso proposto da Nicola Dinato è un viaggio che parte dalle radici e sale fino ai rami dell’albero genealogico del quale facciamo tutti parte.

 

I Piatti:

Il benvenuto dello chef

Millefoglie di broccolo di Bassano, gamberi rossi, ragù di arachidi, consommé di gamberi e lemon grass.

Sandwich di triglia con crostino all'olio e curcuma, insalatina di radicchio con purea di alghe e salsa al finocchietto.

Sgombro in “saor” con pinoli e uvetta rosolato con purea di patate affumicate, ravanello nero e crema di pistacchio.

Cappone cotto a bassa temperatura, arrostito con cremoso, erba cipollina con mela antica “pom della rosetta”.

Risotto ai carciofi, cannolicchi, scaglie di mandorle, polvere di olive e tartufo nero di Feltre.

Ravioli di musetto, pasta di miso, origano del sud America e consommé di rafano glassati con aceto di mele .

Costata di vacca Burlina con verdure glassate al burro di malga Monte Grappa, cipolla di Montoro e radice di prezzemolo di Amburgo.

Consistenza di mandarino: sorbetto mandarino e zenzero, granita mandarino e prosecco, gelatina mandarino e pepe rosa, carbone frizzante con teste di mandarino e spuma di cardamomo.

Soufflé di mandorle con sorbetto di pere antiche caramellate (Pera del Vin).

Pupazzi neve bon bon, gin tonic liquido, testa di torrone e pan di spagna al cioccolato.

 

Feva ristorante

Borgo Treviso, 62

31033 Castelfranco Veneto (TV)

www.fevaristorante.it 

11 gennaio 2017

GALLERY

VIDEO GALLERY

LEAVE A COMMENT

comments powered by Disqus

Anima Sensory Experience

30 SETTEMBRE - 01 OTTOBRE 2017

go to section

MOUNTAIN Sensory Experience

Un viaggio sensoriale tra i sentori del bosco…

show video

DAIANA LORENZATO video

The Italian Experience Blogger

show video

THE OPERA WEDDING™ video

Italian Wedding on the lake by Daiana Lorenzato

show video

WINE & FOOD

go to section

MEET DAIANA

The Italian Experience Blogger

go to section

THE OPERA WEDDING™

Planning Boutique of Italian Wedding Experience

go to site

In the Spotlight

© 2016 Daiana Lorenzato . All rights reserved . Privacy Policy | Design by Kreativa srl